Se questo articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici...

COS’È LA DIALISI: TIPOLOGIE E QUANDO È NECESSARIA

Cos’è la dialisi

La dialisi è un trattamento che viene utilizzato in caso di insufficienza renale e che serve a liberare il corpo da tossine indesiderate, prodotti di scarto e liquidi in eccesso con l’obiettivo di filtrare il sangue. Quando i reni non funzionano correttamente, il corpo potrebbe avere difficoltà a pulire il sangue. La dialisi può sostituire alcune funzioni renali e, insieme ai farmaci e alle cure adeguate, aiutare le persone a vivere più a lungo.

Tipi di dialisi

L’emodialisi e la dialisi peritoneale sono i 2 principali tipi di dialisi ed entrambi servono a filtrare i rifiuti dal flusso sanguigno. Vediamo in cosa consistono.

Emodialisi

L’emodialisi è un processo attraverso il quale si filtra il sangue tramite l’ausilio di una macchina per dialisi. Il processo è molto semplice: una volta che il paziente sarà connesso alla macchina, il sangue scorrerà al suo interno, filtrato e poi ritornerà al corpo del paziente stesso. Questo trattamento viene effettuato quando si è seguiti da personale specializzato in ospedale e non dà molto può essere eseguito anche da casa.

Dialisi peritoneale

La dialisi peritoneale, invece, è un processo che usa i vasi sanguigni presenti nell’addome. Questa parte è un filtro naturale per il corpo e viene utilizzato anche un catetere peritoneale insieme ad una soluzione chiamata dialisato. Con la dialisi peritoneale, il sangue non lascia mai il corpo del paziente ma viene direttamente filtrato. Questa cura può essere effettuata con l’ausilio di una macchina, a casa oppure a lavoro. Garantendo un po’ più di “normalità” e può essere svolta in autonomia. 

In ogni caso, il trattamento della dialisi deve essere previsto dal medico che insieme al paziente sceglierà qual è la soluzione migliore da percorrere. Sarà il medico a prescrivere il tempo e la frequenza di questo trattamento in base alle condizioni di salute del paziente.

Quando è necessaria

La dialisi è una cura che è richiesta nel caso in cui si verifichino delle patologie specifiche nel paziente. Ad esempio, una persona con malattia renale cronica, nota anche come insufficienza renale. In questo caso, significa che i reni non funzionano più correttamente e non svolgono il loro ruolo che si occupa di filtrare il sangue e rimuovere i rifiuti e tossine dal flusso sanguigno.

A questo punto è necessario un trattamento dialitico o un trapianto di rene per prolungare la vita.

Per sapere con precisione se è necessaria la cura di dialisi, sarà necessario sottoporre a dei testi di funzionalità la salute dei reni. In ogni caso, intervenire per tempo può consentire di tutelare la funzione renale il più a lungo possibile e programmare in maniera graduale il futuro con lo specialista che è il medico nefrologo si occupa di patologie renali. 

Categorie: Nozioni

Filippo

Fermarsi significa retrocedere.

ajax-loader