Se questo articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici...

COME PREPARARSI AL MEGLIO AD UN CONCORSO O.S.S.

I concorsi per Operatori socio sanitari sono una grande opportunità per tutti coloro che vogliono svolgere questa professione.

Certo, un concorso è sempre fonte di ansia per coloro che dovranno prendervi parte, ma sicuramente qualche consiglio ti potrà essere utile non solo per arrivare preparato alle prove d’esame, ma anche per affrontare tutto il percorso con maggiore serenità.

Le prove d’esame ai concorsi per O.S.S.

A questo punto possiamo vedere, prima a livello generale e poi nello specifico, quali sono le prove d’esame per i concorsi per O.S.S.

Nel caso in cui ci siano molti candidati si svolgerà, ancora prima del concorso, una prova preselettiva. Vi ricordo che questa non è la prova concorsuale; dove nella maggior parte dei casi sarà un quiz a risposta multipla. 

Le materie preselettive (normalmente) saranno costituite da:

  • Cultura generale (con domande relative anche all’uso generale del computer)
  • Logica e matematica
  • Conoscenze Tecnico-professionali relative all’attività di O.S.S. (dalle norme di igiene fino alle manovre specifiche che l’Operatore dovrà eseguire durante la sua vita professionale).

Successivamente, chi ha superato la prova preselettiva, potrà accedere al concorso, nel quale la prima prova sarà costituita dall’esame scritto sempre a quiz.

  • Questo esame prevede quesiti a risposta multipla che riguarderanno le competenze specifiche della figura professionale, legislazione sanitaria Nazione e regionale (Legislazione regionale si intende la Regione dove verrà fatto il concorso).

Infine, ti dovrai sottoporre alla prova orale, che riguarderà sempre le materie che sono state oggetto della prova scritta.

Le materie che riguarderanno l’esame saranno sicuramente le seguenti:

  • La legislazione sanitaria
  • Gli aspetti organizzativi
  • Gli aspetti giuridici ed etici relativi alla figura dell’O.S.S.
  • I compiti, le attività e le attribuzioni
  • Le tecniche e gli interventi igienico sanitari e di carattere sociale
  • Elementi di psicologia relazione e comunicazione

Il punteggio minimo per superare la singola prova è sempre 21/30. Chi ottiene meno di 21/30 punti alla prova scritta viene eliminato e non potrà in nessun caso partecipare alla successiva prova orale in pratica vieni escluso dal concorso.

 Come prepararsi concretamente al concorso per O.S.S.?

Dopo aver capito quali saranno le prove e le materie, vediamo meglio qualche consiglio per prepararti alle prove.

Innanzitutto, studiare 😊

Come libro consiglio l’Edises (ad oggi l’ultima edizione è la IV) a mio avviso è il migliore, alla portata di tutti semplice e comprensivo. Il sito web https://www.filippoorali.com che è costantemente aggiornato.

Inoltre, da non perdere nel modo più assoluto tutto il programma di studio, per affrontare i concorsi ti consiglio le audio lezioni sintetizzate e semplificate, che potrai ascoltare ovunque e quando vuoi senza portarti libri e fotocopie. Per usufruire di questo servizio (gratuito) dovrai scaricarti l’app Telegram dal tuo cellulare e una volta installato ti basterà cliccare a questo indirizzo https://t.me/gruppooss . Le audio lezioni le trovi nella sezione musica.

Inoltre, ci sono domande e risposte uscite in alcuni concorsi dove rispondiamo in modo sintetico come se fossimo davanti alla commissione d’esame (sempre su Telegram):

https://t.me/concorsofoggia 

https://t.me/concorsoniguarda


PROVALE e fammi sapere!

Per studiare in maniera adeguata bisognerà fare un piano di studio, dividendo il tempo a disposizione, calcolando le tempistiche necessarie. Non si può studiare tutto in una settimana. In molti casi le date degli esami vengono pubblicate, proprio per questo, mesi prima.

Calcola almeno 1/2 mesi per studiare al meglio e fare un po’ di prove d’esame.

Poi, ti dovrai esercitare con i test che si troveranno sia sugli appositi manuali che online ( https://t.me/gruppooss )

Fai molti test, un po’ come per la patente, perché spesso ritroverai le stesse domande anche in sede di esame.

Per l’esame orale sarà bene ripetere ciò che hai studiato, magari in compagnia di qualcuno che ti ascolti, soprattutto per capire se hai compreso in modo chiaro tutte le materie studiate.

Infine, per non cadere in preda all’agitazione, ti potrai concentrare sul proprio respiro, cercando di tranquillizzarti prima dell’esame. Dobbiamo allenare l’ottimismo che non è qualcosa per pochi fortunati ma è quel modo di pensare che ci aiuta a trovare soluzioni valide.

La preparazione sarà l’elemento essenziale, e se sarai preparato sicuramente non avrai troppa ansia il giorno dell’esame.

Crea delle mappe concettuali e/o mentali, riuscirai meglio a schematizzare i concetti. Dopo aver letto più volte un argomento, ripetilo con il libro chiuso. Ti permetterà di memorizzare velocemente.

Prendi tutte le domande che ci sono su un determinato argomento e annotati, da una parte quelle a cui sai rispondere e dall’altra quelle a cui non sai rispondere. In questo modo, capirai quali sono le tue lacune e quali sono i concetti da approfondire.

Seguimi su facebook

In bocca al lupo a tutti!


Filippo

Fermarsi significa retrocedere.