RICHIAMO DISCIPLINARE

Il contratto collettivo nazionale identifica gli obblighi comportamentali e disciplinari del dipendente. Il dipendente deve lavorare con impegno e responsabilità, deve adeguare il proprio comportamento rispettando gli obblighi normativi dell’azienda per cui lavora. Secondo lo statuto dei lavoratori l’art.7 legge 300/70 prevede l’obbligo da parte del datore di lavoro, di affiggere in luogo accessibile a tutti i lavoratori, il codice contenente le norme disciplinari. Nel momento in cui il dipendente non rispetta gli obblighi normativi dell’azienda, la sua condotta può essere soggetta a provvedimento disciplinare. Sulla base della gravità dell’infrazione commessa, il dipendente secondo lo statuto del lavoratore e la legge 15 luglio 1966 n. 604 accordano al datore di lavoro la possibilità di applicare delle sanzioni come il rimprovero scritto, multa d’ importo variabile fino ad un massimo di 4 ore di retribuzione, sospensione dal servizio fino a 10 giorni lavorativi ed infine il licenziamento che può avvenire con o senza preavviso. La contestazione deve essere immediata. Nel momento in cui il datore ha avuto completa conoscenza del fatto accaduto, deve riportare in una lettera in modo dettagliato il comportamento sbagliato del lavoratore, in modo tale da consentire al dipendente di difendersi. Il documento è opportuno che venga consegnato a mani del lavoratore e firmato per ricevuta , in alternativa raccomandata con ricevuta di ritorno. Entro 5 giorni dalla consegna della lettera, il lavoratore può presentare la propria giustificazione in forma scritta, può farsi assistere da un rappresentante dell’associazione sindacale cui è iscritto. Il lavoratore può impugnare la sanzione disciplinare inflitta dal datore di lavoro, richiedendo la costituzione di un collegio di conciliazione e arbitrato per ottenere una revoca. Tale richiesta può avvenire tramite ispettorato del lavoro, dopo aver effettuato tutte le opportune valutazioni, lo stesso può confermare o  modificare il provvedimento. Decorsi 2 anni la sanzione disciplinare diviene inefficace.

Categorie: Nozioni

FILIPPO ORALI

Fermarsi significa retrocedere.

Canale WhatsApp Per OSS

Riceverai aggiornamenti su concorsi pubblici (RSA escluse), notizie e suggerimenti. Sei nuovo nel settore?. Costruiamo insieme il tuo futuro!