IL DISTRETTO

Il distretto sociosanitario è un’articolazione territoriale dell’azienda sanitaria, il cui scopo è assicurare alla popolazione l’accesso ai servizi e alle prestazioni di tipo sanitario, sociale e sociosanitario secondo criteri di accessibilità, equità e appropriatezza delle prestazioni. Il distretto ha una determinata autonomia gestionale ed economica nell’ambito delle risorse assegnate, è soggetto a rendicontazione analitica e contabilità separata all’interno del bilancio aziendale e contribuisce alla  mission aziendale.

Il distretto è stato definito dal decreto legislativo n°229 del 1999 e nel corso degli anni si è sempre più definito, fino a diventare lo snodo organizzativo fondamentale per accogliere le esigenze dei cittadini e assicurare l’integrazione tra il ruolo delle autonomie locali ed il ruolo gestionale dell’azienda. Il distretto è una struttura fondamentale dell’azienda, in cui sono distribuite risorse in rapporto agli obiettivi di salute della popolazione e li realizza tramite committenza. Nella sua funzione di committenza il distretto assicura agli enti locali il supporto tecnico necessario per l’individuazione dei bisogni e per gli interventi di promozione della salute. Le prestazioni e servizi sanitari seguono il programma delle attività territoriali, dal dipartimento delle cure primarie e dalle articolazioni dei servizi territoriali del dipartimento di salute mentale, delle dipendenze e del dipartimento di sanità pubblica.

Quali sono le funzioni del distretto?

  1. Individuazione dei bisogni della popolazione
  2. Assicura l’assistenza primaria tramite le strutture presenti sul territorio
  3. Definisce i servizi necessari per la popolazione
  4. Assicura l’equità di accesso, l’appropriatezza, la tempestività e la continuità delle cure
  5. Organizza l’accesso alle prestazioni e servizi a tutti i cittadini garantiti dal sistema sanitario regionale
  6. Mette in atto interventi di promozione della salute e di prevenzione
  7. Programma le attività territoriali in base alle priorità delle istituzioni locali e dagli obiettivi assegnati dalla direzione
  8. Valuta l’efficacia dei servizi attraverso la verifica delle attività svolte e dei risultati raggiunti
  9. Promuove la comunicazione nei confronti dei cittadini

La struttura organizzativa del distretto è di tipo complesso perché comprende competenze: amministrative, sanitarie e sociali.

Gli organi del distretto sono:

  • il direttore del distretto
  • l’ufficio di coordinamento
  • il comitato dei sindaci che comprende i sindaci dei comuni a cui fa riferimento il distretto

Lo staff del distretto è formato dal coordinatore dei servizi sociali, dal coordinatore delle attività amministrative, dal dirigente medico, dal coordinatore delle attività di assistenza e dal coordinatore delle attività degli assistenti sociali.

Quali attività si svolgono nel distretto?

Nel distretto si svolgono tutte le attività di carattere territoriale, sia sociali che sanitarie ed è attivo anche lo sportello amministrativo, i servizi che vengono erogati nello specifico sono:

  • Prelievi per analisi
  • Prenotazioni per esami diagnostici e visite
  • Servizi sociali
  • La scelta del medico di medicina generale e del pediatra di libera scelta
  • Rilascio libretto sanitario e tessera sanitaria
  • Attivazione della carta sanitaria elettronica
  • Ambulatorio infermieristico
  • Punto insieme
  • Rilascio esenzioni
  • Vaccinazioni
  • Assistenza domiciliare programmata ed integrata
  • Servizio di guardia medica notturna

Categorie: Nozioni

FILIPPO ORALI

Fermarsi significa retrocedere.

Canale WhatsApp Per OSS

Riceverai aggiornamenti su concorsi pubblici (RSA escluse), notizie e suggerimenti. Sei nuovo nel settore?. Costruiamo insieme il tuo futuro!